Percassi a Bergamo TV: “Atalanta in Champions esperienza unica”

Ospite di Bergamo TV, il presidente dell’Atalanta, Antonio Percassi, ha commentato la sconfitta incassata dalla squadra di mister Gasperini a San Siro contro lo Shakhtar Donetsk ieri sera, senza dimenticare lo spettacolo offerto dai tifosi bergamaschi al “Meazza” nella prima storica partita “casalinga” della Dea in Champions League. Un 1-2 beffardo, concretizzatosi soltanto negli ultimi secondi di gara, nonostante l’ottima prestazione Zapata e compagni.

Le dichiarazioni di Antonio Percassi a Bergamo TV

”L’esperienza che stiamo facendo è unica, – ha detto Percassi – l’ambizione per ogni società di Serie A è andare in Champions League. È stato fatto un lavoro incredibile, dobbiamo prenderla con un altro spirito, ieri sera potevamo vincere, tra rigore ed errore difensivo. Ma lo spettacolo di ieri sera di San Siro, da parte di pubblico e tifoseria, è stato incredibile. Siamo in Champions League, ogni partita è una lezione, andiamo all’università. Stiamo imparando sempre di più, siamo invidiati da tutti, parlano di noi come modello, come gioco, come struttura societaria, per lo stadio nuovo. Per noi è un momento magico, prendiamolo per quello che è.

Il primo obiettivo dell’Atalanta è la salvezza, – ha aggiunto il patron – poi quello che viene di più è fantastico. Non dobbiamo mai perdere di vista l’obiettivo, son le radici. Dobbiamo essere umili. La Champions ci sta facendo imparare cose che non conoscevamo. L’Europa League è un’altra cosa. In termini strutturali, di impostazione, del gruppo che è l’UEFA e che onestamente non mi aspettavo. Dopo ogni partita siamo sicuri di poter migliorare in campionato.

Il mercato estivo? Tenere tutti, questa l’impostazione che abbiamo voluto dare, in particolare mio figlio Luca che gestisce la baracca. Ci sono dirigenti che risolvono problemi. Il primo obiettivo è quello di tenerli tutti, partiamo da una squadra che conosciamo. Dovevamo rinforzarla. Comunque sia, abbiamo ricevuto offerte per nove giocatori. Abbiamo tenuto tutti.

Tornare in Europa l’anno prossimo? Sarebbe fantastico, tutti lo vorrebbero. Al momento io firmo per la salvezza, poi si vedrà. L’anno scorso dissi così al Gasp e a fine ci trovammo in Champions League…”.

Leggi anche:

Urlo The Champions San Siro prima di Atalanta-Shakhtar 1-2 (Video)

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.