Gianluca Mancini: “L’Atalanta ha un DNA vincente”

Dall’azzurro della Nazionale al nerazzurro della Dea è un attimo, ma la fame e le motivazioni crescono sempre di più. Il difensore dell’Atalanta Gianluca Mancini ha rilasciato un’intervista all’Eco di Bergamo: nella quale ha parlato anche della prossima sfida di campionato contro il Parma allo stadio Enio Tardini.

OTTENERE IL MASSIMO DA OGNI GARA“Mancano dieci partite che dobbiamo affrontare, come sempre, pensando ad ottenere il massimo da ogni gara. Il nostro motto da quando sono all’Atalanta è sempre stato questo. Ed è la nostra forza. Senza fare la corsa su nessuno”.

IMPRESSIONI CON LA NAZIONALE – “Vedere gente come Bonucci, Chiellini e altri che non vogliono mai perdere neanche in allenamento e tengono alta la concentrazione sempre, su ogni palla. Questa è una cosa che mi porto dentro e che arricchisce il mio bagaglio personale”.

SULLA PARTITA DI PARMA “Resta una partita tosta, contro un squadra che gioca bene e possiede giocatori rapidi, pericolosi soprattutto nelle ripartenze, come Gervinho. Al Tardini bisogna stare compatti. Sappiamo che ci sarà una cospicua presenza di atalantini e ci fa molto piacere. Sentiamo la spinta dei nostri tifosi e faremo di tutto per ottenere la vittoria. Ci danno carica e coraggio”.

IL DNA GIUSTO PER LA COPPA ITALIA – “I viola devono vincere, ma l’Atalanta non potrà mai avere un atteggiamento attendista. Non è nel nostro dna. Giocheremo da Atalanta”.

Leggi anche:

Duvan Zapata: “L’Atalanta non si pone limiti”

L’Atalanta affronterà Genoa e Sassuolo a Reggio Emilia

“Sarai per sempre il nostro Mondo”. L’Atalanta ricorda Emiliano Mondonico

avatar
Studente universitario iscritto alla facoltà Scienze della Comunicazione. La mia più grande passione è il calcio: soprattutto nell'ambito giornalistico.