Gasperini ci crede: “L’Atalanta è in lotta per la Champions League”

La Dea è sicuramente tra le squadre più in forma del campionato e ha suscitato, da parte di tutti, la grande possibilità di entrare in Champions League. Piedi per terra? Certo, ma per l’allenatore dell’Atalanta Gasperini è giusto puntare in alto. Ai microfoni del Corriere dello Sport ha voluto rilasciare qualche dichiarazione a riguardo.

L’ATALANTA PUÒ PUNTARE ALLA CHAMPIONS LEAGUE“Tre mesi fa avrei rispedito la questione al mittente. E mi sarei indispettito. A sette giornate dalla fine ci siamo, dobbiamo esserci anche perché non abbiamo pressioni. Certo, lottiamo contro corazzate. Ma se Milan-Lazio finisse pari, ad esempio, si rimescolerebbero ancora le carte“.

PAPU GOMEZ E JOSIP ILICIC“Gomez è l’esaltazione dell’ex finalizzatore, è un tuttologo, uomo squadra, faro, catalizzatore. Ora è pronto anche per il Barcellona. Ilicic? All’Atalanta serviva una botta di fantasia così decisi di telefonare al nostro direttore Sartori. Lui mi disse che Ilicic era sul punto di firmare per la Sampdoria, io gli parlai e scelse l’Atalanta“.

BERGAMO GRANDE SENSO DI APPARTENENZA“Ho un contratto, sto benone, cosa dovrei dire? Non ha senso. Oggi non faccio più mutui. Il futuro è l’Empoli lunedì, poi la Fiorentina e la finale di Coppa Italia. Il mio step è il 15 maggio. Inutile pensare a cosa accadrà tra due mesi, quattro o dieci. Come senso di appartenenza Bergamo non ha rivali. Sarà merito della famiglia Percassi, di una meravigliosa tendenza nel creare un blocco unico, resistente, cemento armato. Come se tutti ogni mattina si svegliassero felici di tifare Atalanta“.

Leggi anche:

L’ex Pasciullo: “L’Atalanta può puntare alla Champions League”

avatar
Studente universitario iscritto alla facoltà Scienze della Comunicazione. La mia più grande passione è il calcio: soprattutto nell'ambito giornalistico.