“Dea, ma come ti vesti?”. I modelli di Atalanta Cinematic Universe (parte 8)

Oggi, in collaborazione con Atalanta Cinematic Universe (Facebook, Instagram), ritorna l’ottava parte della serie “Dea, ma come ti vesti”: basata sulla creazione di nuovi prototipi di maglie nerazzurre attraverso mix di casacche storiche della società bergamasca. Ma come sempre non perdiamoci in chiacchiere e analizziamo queste divise innovative.

MAGLIA CASALINGA: 2012 COME BACK – La prima casacca è apparentemente ispirata a quella della stagione 2011/2012: righe larghe e maniche nere o azzurre in base al mix. Nonostante sia durata solo una stagione, è stata una maglia ben ricordata da parte del popolo atalantino.

MAGLIA DA TRASFERTA: AZZURRO (E NERO) SU BIANCO – Sulla seconda maglia possiamo notare una linea orizzontale nerazzurra: anzi, più azzurra che nera (ricorda molto quella della stagione 2007/2008 e a tratti di questa annata). Gli inserti sono pochi, ma non tendono a stonare.

TERZA MAGLIA: VERDE SPERANZA – Sulla terza maglia andiamo su un verde speranza tradizionale: più per la sua semplicità che non per il legame con i colori nerazzurri. Negli anni è stata utilizzata come divisa da portiere.

Leggi anche:

Juventus-Atalanta, i convocati di Gian Piero Gasperini

Juventus-Atalanta: le dichiarazioni di Gian Piero Gasperini pre partita

Atalanta, ora devi rialzarti: c’è una Champions League da conquistare

Atalanta, Ganz: “La Champions League dipende solo dalla Dea”

avatar
Studente universitario iscritto alla facoltà Scienze della Comunicazione. La mia più grande passione è il calcio: soprattutto nell'ambito giornalistico.