“Dea, ma come ti vesti?”. I modelli di Atalanta Cinematic Universe (parte 3)

Oggi, in collaborazione con Atalanta Cinematic Universe (Facebook, Instagram), ritorna la terza parte della serie “Dea, ma come ti vesti”: basata sulla creazione di nuovi prototipi di maglie dell’Atalanta attraverso un mix di casacche storiche della società bergamasca. Ma come sempre non perdiamoci in chiacchiere e analizziamo queste divise innovative.

MAGLIA CASALINGA: L’ERA DUEMILA (E NOVE)

La prima casacca è molto interessante: righe nerazzurre, ma soprattutto spalle nere (con inserti bianchi sulle maniche). Questo richiama molto lo stile della stagione 2008/2009, ma anche quello della prima annata di Vavassori (1999/2000); con lo stesso nero che va ben oltre le spalle, occupando non solo il collo, ma anche una parte del petto.

MAGLIA DA TRASFERTA – SERIE CADETTA? NON LO STILE

La maglia ripropone lo stile della stagione 2010/2011 da trasferta. Casacca da serie cadetta? Nemmeno per sogno. Certo, si stava in Serie B ma non sarebbe niente male riproporlo con questa diagonale nerazzurra molto interessante.

TERZA MAGLIA: SEMPLICE, MA COMODA

La terza casacca presenta un classico giallo con inserti neri e linee opache orizzontali. Per alcuni può risultare troppo semplice, ma nel complesso ci può stare sotto certi punti di vista.

Leggi anche:

Inter-Atalanta: la conferenza stampa di Gian Piero Gasperini pre partita

Inter-Atalanta: più di 2500 tifosi atalantini al seguito della squadra

L’Atalanta ricorda Ivan Ruggeri: presidente nerazzurro dal 1994 al 2008

L’ex Nicola Ventola: “Atalanta? Sintonia perfetta tra ambiente, giocatori e società”

avatar
Studente universitario iscritto alla facoltà Scienze della Comunicazione. La mia più grande passione è il calcio: soprattutto nell'ambito giornalistico.