“Dea, ma come ti vesti?”. I modelli di Atalanta Cinematic Universe (parte 2)

Oggi, in collaborazione con Atalanta Cinematic Universe (Facebook, Instagram), ritorna la seconda parte della serie “Dea, ma come ti vesti”: basata sulla creazione di nuovi prototipi di maglie dell’Atalanta attraverso un mix di casacche storiche della società bergamasca. Ma come sempre non perdiamoci in chiacchiere e analizziamo queste divise innovative.

MAGLIA CASALINGA – Righe nerazzurre 2.0

La prima casacca è sicuramente qualcosa di innovativo: la rivoluzione è ben visibile dalle righe verticali nerazzurre, inserendo tre grandi linee nere con altre sottili (attorniate dal blu). Le spalle sono nere, e le maniche riprendono quelle della stagione 2012/2013. Sicuramente sarebbe un buon modello per una rivoluzione estetica.

MAGLIA DA TRASFERTA – “QUEL TANTO CHE BASTA”

Già, bianca e pochi inserti azzurri: quel tanto che basta per essere pienamente soddisfatti. Certo, a primo impatto potrebbe sembrare semplice, ma analizzando nel dettaglio si può definire una casacca da trasferta molto interessante.

TERZA MAGLIA – BACK 2012

Qui si ritorna indietro nel tempo: più precisamente nella stagione 2011/2012. Durante il Christmas Match contro il Catania, l’Atalanta indossò questa casacca nera. Il modello viene riproposto e non delude le aspettative.

Leggi anche:

Parma-Atalanta: i 22 convocati da Gian Piero Gasperini

Parma-Atalanta: la conferenza stampa pre partita di Gian Piero Gasperini

avatar
Studente universitario iscritto alla facoltà Scienze della Comunicazione. La mia più grande passione è il calcio: soprattutto nell'ambito giornalistico.