Chi è Mamadou Fofana? Caratteristiche del talento che piace all’Atalanta (Video)

Chi è Mamadou Fofana? Questa è sicuramente la domanda che si saranno posti diversi tifosi dell’Atalanta leggendo sulle colonne odierne de La Gazzetta dello Sport tale nome accostato alla Dea.

Secondo quanto riferito dalla Rosea, Giovanni Sartori, responsabile dell’area tecnica della societa bergamasca, sarebbe andato a visionarlo qualche giorno nel Principato di Monaco nella sfida fra Monaco e Metz di Coppa di Francia.

Stando a quanto riportato da Transfermarkt il suo cartellino vale 3,5 milioni di euro. 

La Carriera di Mamadou Fofana

Mamadou Fofoana è un classe 1998 nato in Mali, che ha cominciato la sua carriera allo Stade Malien squadra del suo paese d’origine. Tra il 2016 e il 2018 approda in Turchia tra le fila dell’Alanyaspor, con in mezzo anche una parentesi di sei mesi in prestito al Bandirmaspor, club che militante nel campionato cadetto turco.

Il 5 luglio 2018 viene notato e acquistato dal Metz, società in cui tutt’oggi gioca. E con cui ha vinto la Ligue 2 2018-19. Nella stagione in corso ha collezionato 15 presenze in Ligue 1 e 3 in Coppa di Francia.

Ha fatto inoltre la trafila dall’Under 17 e alla nazionale maggiore del Mali. Con quest’ultima, nonostante la giocane età, ha già messo a referto 19 presenze condite da 1 rete.

Le Caratteristiche di Mamadou Fofana

Mamadou Fofana è un giocatore di 23 anni, molto poliedrico. Può infatti agire infatti sia da mediano che da difensore centrale, all’occorrenza può inoltre essere schierato come terzino. Il suo piede forte è quello destro.

I suoi punti di forza sono l’anticipo, il senso della posizione e della marcatura. Non ha una finissima tecnica di base, ma è molto abile nei contrasti e nel recuperare il pallone ed è veloce. Mamadou Fofona è un giocatore ancora grezzo, ma ha ampi margini di miglioramento.

(Fonte foto: Sito ufficiale FC Metz)

Leggi anche: 

Il prezzo di Andrea Belotti si è abbassato: può essere un’occasione per l’Atalanta

Non solo de Paul, all’Atalanta piace anche un altro nazionale argentino: i dettagli 

Come Arrigo Sacchi amo il calcio, e lo sport in generale, perché è la cosa più importante delle cose meno importanti, e come Maurizio Mosca cerco di spargere allegria tra la gente.