Atalanta, l’ex Carrera: “Coppa Italia possibile, ma occhio al Parma”

L’ex capitano dell’Atalanta Massimo Carrera (242 partite e 4 reti in nerazzurro nel settennato 1996-2003), ai microfoni dell’Eco di Bergamo, al convegno delle sezioni bergamasca e lecchese dell’Associazione Italiana Allenatori Calcio, ha voluto parlare del momento attuale della Dea: tra campionato, Coppa Italia e obbiettivi stagionali (da centrare con la giusta attenzione).

COPPA ITALIA ALLA PORTATA, MA VIETATO SBAGLIARE – “Per confermarsi in Europa la via più facile è la vittoria della Coppa Italia, ma a Parma sarà vietato distrarsi. In coppa c’è il vantaggio dei tre gol in trasferta nel pareggio della semifinale di andata con la Fiorentina. In A invece ci sono ancora tre big da affrontare (Inter, Napoli e Juve) e mancano troppe giornate”.

SULLA SFIDA AL TARDINI DI PARMA – “La pausa rischia di pesare, per i possibili acciacchi e per il tempo ridotto per prepararsi, ma ancor più il presentarsi convinti a priori di poter vincere. Gasperini è bravo nel mantenere gli equilibri”.

MARIO PASALIC PUÒ DIVENTARE GRANDE: “Il Pasalic che ho allenato allo Spartak Mosca può diventare grande per la completezza tecnico-fisica”.

Fonte foto: TuttoIlCalcioOnline

Leggi anche:

“Tutti a Parma”: i tifosi dell’Atalanta esauriscono il settore ospiti

Atalanta, modifica del campionato tra Serie A e Coppa Italia

avatar
Studente universitario iscritto alla facoltà Scienze della Comunicazione. La mia più grande passione è il calcio: soprattutto nell'ambito giornalistico.